News

Elenco delle nostre ultime News tramite Rss

A seguito dell'entrata in vigore del D.Lgs.159/2016 e dell'obbligo di valutazione dei rischi connessi alla presenza di rischio campi elettromagnetici (CEM) emessi nei luoghi di lavoro, il sito Portale Agenti Fisici (PAF) è stato aggiornato anche nell'area FAQ, area dove sono contenute le risposte a dubbi interpretativi e criticità segnalate dagli utenti del Portale in relazione alla valutazione del rischio da esposizione a CEM negli ambienti di lavoro. E' opportuno effettuare misurazioni per valutare il rischio campi elettromagnetici (CEM) in ambienti di lavoro contenenti wi-fi? Il D.lgs 159/2016 richiede che si identifichino e valutino i rischi connessi alla presenza di campi [...]
lun, Set 11, 2017, Continue reading at the source
Le schede di sicurezza (per come le intendiamo oggi) sono state introdotte in Italia negli anni ‘90 del secolo scorso allo scopo di uniformare e standardizzare le informazioni legate agli agenti chimici presenti nei luoghi di lavoro. Sviluppando sedici punti obbligatori (a cura del produttore e/o distributore nell'Unione Europea) si ottiene una vera e propria “carta di identità” dell'agente; l'assimilazione delle informazioni riportate nella scheda consentono quindi un utilizzo più consapevole riducendo preventivamente il rischio da esposizione ad agenti chimici. L'Unione Europea ha nel corso del tempo aggiornato la legislazione in materia di sostanze chimiche. Tra i vari interventi sulla materia segnaliamo [...]
gio, Set 07, 2017, Continue reading at the source
Le schede di sicurezza (per come le intendiamo oggi) sono state introdotte in Italia negli anni ‘90 del secolo scorso allo scopo di uniformare e standardizzare le informazioni legate agli agenti chimici presenti nei luoghi di lavoro. Sviluppando sedici punti obbligatori (a cura del produttore e/o distributore nell'Unione Europea) si ottiene una vera e propria “carta di identità” dell'agente; l'assimilazione delle informazioni riportate nella scheda consentono quindi un utilizzo più consapevole riducendo preventivamente il rischio da esposizione ad agenti chimici. L'Unione Europea ha nel corso del tempo aggiornato la legislazione in materia di sostanze chimiche. Tra i vari interventi sulla materia segnaliamo [...]
gio, Set 07, 2017, Continue reading at the source
Nella sentenza n.22592 del 9/5/17 la Corte di Cassazione specifica gli obblighi in materia di salute e sicurezza sul lavoro del presidente del Consiglio di amministrazione di una società, rigettando il ricorso presentato dal presidente del CDA a seguito di una condanna allo stesso inflitta per l'infortunio di un lavoratore dipendente (ricorso basato sul fatto di non avere nessun potere decisionale e di spesa essendo questo riservato ad una società multinazionale americana). La suprema Corte ha avuto modo di sostenere e ribadire che il presidente del Consiglio di amministrazione di una società nonché rappresentante legale della stessa riveste comunque, agli effetti [...]
mar, Set 05, 2017, Continue reading at the source
Nella sentenza n.22592 del 9/5/17 la Corte di Cassazione specifica gli obblighi in materia di salute e sicurezza sul lavoro del presidente del Consiglio di amministrazione di una società, rigettando il ricorso presentato dal presidente del CDA a seguito di una condanna allo stesso inflitta per l'infortunio di un lavoratore dipendente (ricorso basato sul fatto di non avere nessun potere decisionale e di spesa essendo questo riservato ad una società multinazionale americana). La suprema Corte ha avuto modo di sostenere e ribadire che il presidente del Consiglio di amministrazione di una società nonché rappresentante legale della stessa riveste comunque, agli effetti [...]
mar, Set 05, 2017, Continue reading at the source
L'art. 4 della Legge n. 300 del 1970 stabilisce che gli impianti audiovisivi e tutti gli altri strumenti in genere che danno la possibilità di controllo a distanza dei lavoratori possono essere utilizzati solo per esigenze organizzative e produttive, per la sicurezza del lavoro e per la tutela del patrimonio aziendale. Le imprese che vogliono installare nei luoghi di lavoro un impianto di videosorveglianza, hanno l'obbligo di trovare un accordo con le rappresentanze sindacali aziendali o in assenza dell'accordo devono richiedere all'ispettorato territoriale del lavoro apposita autorizzazione all'installazione ed all'utilizzo dell'impianto di videosorveglianza Le aziende con diverse unità produttive situate in diverse [...]
gio, Ago 31, 2017, Continue reading at the source
Presentata da INAIL la relazione annuale relativa ai dati dell'anno 2016 circa l'andamento degli infortuni, delle morti sul lavoro e delle malattie professionali in Italia. Infortuni e infortuni mortali Gli infortuni riconosciuti sul lavoro sono poco più di 419mila, di cui circa il 19% “fuori dell'azienda” (cioè “con mezzo di trasporto” o “in itinere”). Gli infortuni mortali accertati “sul lavoro” sono 618 (di cui 332, pari al 54%, “fuori dell'azienda”): anche se i 34 casi ancora in istruttoria fossero tutti riconosciuti “sul lavoro” si avrebbe una diminuzione del 12,7% rispetto al 2015 e di circa il 25% rispetto al 2012. In figura 1 andamento [...]
lun, Ago 28, 2017, Continue reading at the source
Spesso, i nostri clienti ci chiedono se coloro che svolgono stage o tirocini formativi all'interno di una azienda devono effettuare il percorso formativo previsto per i lavoratori (ai sensi dell'art.37 del D.LGS 81/08 e degli Accordi Stato-Regioni del 21/12/2011 e del 07/07/2016). Prima di rispondere alla domanda riportiamo l'art.2 del d.lgs.81/08 che definisce nel dettaglio la figura del lavoratore: “persona che, indipendentemente dalla tipologia contrattuale, svolge un'attività lavorativa nell'ambito dell'organizzazione di un datore di lavoro pubblico o privato, con o senza retribuzione, anche al solo fine di apprendere un mestiere, un'arte o una professione, esclusi gli addetti ai servizi domestici e familiari”. Si [...]
mer, Ago 23, 2017, Continue reading at the source
L'accusa è omicidio colposo: l'imprenditore secondo l'accusa non avrebbe adottato le cautele necessarie, in questo caso per il lavoro sui lampioni.Un imprenditore è a processo, a Ivrea, per la morte di un dipendente punto da una vespa e vittima di choc anafilattico. Il tragico episodio è avvenuto nel giugno di tre anni fa a Brozolo, nel Chivassese, dove Davide Zangara, 44 anni, era impegnato nella manutenzione di alcuni lampioni nel centro del paese quando fu punto dietro un orecchio. Secondo l'accusa della procura di Ivrea, che ha ottenuto il rinvio a giudizio di Claudio Surra, amministratore unico della Boeri srl, [...]
lun, Lug 17, 2017, Continue reading at the source
A seguito degli avvenimenti accaduti nell'ultimo periodo, specie dopo quanto avvenuto il 3 giugno in Piazza San Carlo a Torino, durante la finale di Champions League, si vuole fare un po' di chiarezza non tanto circa gli aspetti organizzativi delle manifestazioni in se (numero di persone presenti, efficienza dei controlli, vie di esodo ecc.), quanto alla prontezza di intervento del personale addetto (stewards) di fronte a una potenziale emergenza. La figura dello steward (soprattutto in manifestazioni che prevedono un elevato numero di persone) è di fondamentale importanza, ma spesso questi addetti vengono visti come dei soggetti quasi superflui se non fastidiosi, [...]
gio, Lug 06, 2017, Continue reading at the source
Regione Lombardia ha approvato con Decreto n. 6298/2016 un documento relativo a “La consultazione del rappresentante dei lavoratori per la sicurezza (RLS) nella valutazione del rischio stress lavoro-correlato” con l'obiettivo del continuo miglioramento e dell'adozione di pratiche virtuose all'interno delle Aziende, da svolgersi mediante la partecipazione effettiva dei lavoratori attraverso un processo di coinvolgimento degli stessi e/o dei loro rappresentanti. Il 31 dicembre 2010 ha segnato l'inizio dell'obbligo di valutare tra i rischi psico-sociali quello dello stress lavoro-correlato così come previsto dall'art.28 comma 1 del D.Lgs 81/2008. All'interno del D.Lgs. 81/08 vi sono molti articoli che trattano della consultazione del RLS ma, [...]
lun, Lug 03, 2017, Continue reading at the source
Regione Lombardia ha approvato con Decreto n. 6298/2016 un documento relativo a “La consultazione del rappresentante dei lavoratori per la sicurezza (RLS) nella valutazione del rischio stress lavoro-correlato” con l'obiettivo del continuo miglioramento e dell'adozione di pratiche virtuose all'interno delle Aziende, da svolgersi mediante la partecipazione effettiva dei lavoratori attraverso un processo di coinvolgimento degli stessi e/o dei loro rappresentanti. Il 31 dicembre 2010 ha segnato l'inizio dell'obbligo di valutare tra i rischi psico-sociali quello dello stress lavoro-correlato così come previsto dall'art.28 comma 1 del D.Lgs 81/2008. All'interno del D.Lgs. 81/08 vi sono molti articoli che trattano della consultazione del RLS ma, [...]
lun, Lug 03, 2017, Continue reading at the source
In un ambiente di lavoro, le scaffalature sono considerate vere e proprie attrezzature di lavoro ai sensi del D.Lgs. 81/08. Il Datore di Lavoro quindi è tenuto a rispettare gli obblighi previsti per tutte le attrezzature di lavoro in particolare quelli contenuti nel Titolo III mettendo a disposizione dei propri lavoratori attrezzature conformi. Obblighi a carico del datore di lavoro: assicurare che installazione e utilizzo avvengano in conformità alle istruzioni d'uso del fabbricante, istruzioni che devono sempre e comunque essere presenti in azienda; assicurare che a seguito dell'installazione venga eseguito un collaudo iniziale dell'attrezzatura; assicurare l'idonea manutenzione, tramite la redazione di un piano, [...]
gio, Giu 29, 2017, Continue reading at the source
E' stato sottoscritto dalle parti il nuovo CCNL Commercio per i dipendenti da aziende del terziario, della distribuzione e dei servizi che sarà in vigore dal 1 gennaio 2017 al 31 dicembre 2019. In questa sede non entreremo nel merito delle modifiche relative a salario e contribuzione ma ci soffermeremo sugli aspetti relativi alla sicurezza sul lavoro, a tale aspetto infatti il CCNL ha è dedicato il TITOLO LVI. Il TITOLO LVI si apre con la seguente premessa: Le Parti rilevano che sono intervenuti grandi miglioramenti nella gestione aziendale della sicurezza e dell'igiene del lavoro, nell'ergonomia e nella configurazione d'ambienti gradevoli. Allo stesso [...]
lun, Giu 26, 2017, Continue reading at the source
È stata recentemente pubblicata la nuova versione – aggiornata a maggio 2017 – del Testo Unico per la Sicurezza e salute nei luoghi di lavoro. Questa versione del D. lgs 81/2008 prevede le seguenti novità: Inserite le circolari n. 21 del 07/07/2016, n. 23 del 22/07/2016, n. 28 del 30/08/2016; n. 11 del 17/05/2017 Inserito l'Accordo Stato Regioni rep 128/CSR del 7 luglio 2016 finalizzato alla individuazione della durata e dei contenuti minimi dei percorsi formativi per i responsabili e gli addetti dei servizi di prevenzione e protezione, ai sensi dell'articolo 32 del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81 e successive [...]
gio, Giu 22, 2017, Continue reading at the source
L' alternanza scuola lavoro è un'importante metodologia formativa che favorisce e valorizza un più stretto collegamento tra scuola e mondo del lavoro e permette di sperimentare processi di apprendimento attivi, anche con riferimento al tema della prevenzione di infortuni e malattie professionali. Occorre ricordare infatti che, secondo la normativa relativa a salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, gli allievi in alternanza scuola-lavoro, pur non divenendo titolari di alcuna forma di rapporto di lavoro, sono equiparati ai lavoratori e, quindi, titolari di tutele antinfortunistiche, dalle quali ne discendono diritti, ma anche obblighi [art. 2 D.Lgs. 81/08]. Soffermiamoci su due aspetti fondamentali: formazione [...]
lun, Giu 19, 2017, Continue reading at the source
Il regolamento REACH (registrazione, valutazione, autorizzazione delle sostanze chimiche) e successivamente il CLP (classificazione, etichettatura e imballaggio dei prodotti) hanno portato negli ultimi anni dei cambiamenti sostanziali nel comporto della sicurezza chimica. Come sappiamo la scheda di sicurezza è il principale strumento attraverso cui il produttore (o l'importatore) di una sostanza chimica comunica con l'utilizzatore. Con il presente articolo si vuole ricordare l'aggiornamento del 1 giugno 2017, ossia il termine del periodo di transizione. Fino al 1 giugno 2017 I prodotti forniti al consumatore finale (inteso come qualsiasi punto della catena di distribuzione che non sia il magazzino del fabbricante/formulatore) prima del 1 [...]
gio, Giu 15, 2017, Continue reading at the source
Il DAE (defibrillatore semiautomatico) è un apparecchio “intelligente” che “riconosce la fibrillazione ventricolare e con uno shock elettrico la interrompe. L'apparecchio è in grado di riconoscere il ritmo defibrillabile senza possibilità di errore”. Ogni minuto che passa dall'inizio dell'arresto cardiaco riduce di circa il 10% le probabilità di successo della scarica elettrica e dopo dieci minuti i danni subiti a livello cerebrale diventano irreversibili, soccorsi difficilmente arrivano entro cinque minuti dalla perdita di coscienza.Il defibrillatore deve essere facilmente accessibile, adeguatamente segnalato e sempre perfettamente funzionante; E' necessario inoltre formare il personale addetto: “il percorso didattico specifico può essere facilmente integrato [...]
mar, Giu 13, 2017, Continue reading at the source
Analizzando i dati relativi alle morti e agli infortuni sul lavoro occorsi nel 2016 si può notare un calo importante del numero di morti sul lavoro ma una preoccupante inversione di tendenza per quanto riguarda gli infortuni: circa la metà degli infortuni e degli infortuni mortali sul lavoro sono causati da infortuni su strada. Al fine di poter prevenire tali infortuni occorre creare maggior consapevolezza e cultura relativa al rischio stradale e all'applicazione di misure di prevenzione adeguate. Parlando di infortuni stradali si pensa spesso, al fine di creare maggior consapevolezza e ridurre il rischio, di diffondere, mediante organizzazione di corsi di [...]
lun, Mag 08, 2017, Continue reading at the source
Analizzando i dati relativi alle morti e agli infortuni sul lavoro occorsi nel 2016 si può notare un calo importante del numero di morti sul lavoro ma una preoccupante inversione di tendenza per quanto riguarda gli infortuni: circa la metà degli infortuni e degli infortuni mortali sul lavoro sono causati da infortuni su strada. Al fine di poter prevenire tali infortuni occorre creare maggior consapevolezza e cultura relativa al rischio stradale e all'applicazione di misure di prevenzione adeguate. Parlando di infortuni stradali si pensa spesso, al fine di creare maggior consapevolezza e ridurre il rischio, di diffondere, mediante organizzazione di corsi di [...]
lun, Mag 08, 2017, Continue reading at the source

Per ulteriori informazione visita anche Ecloga Italia